METEO

MTB CHAT

mercoledì 2 luglio 2014

Dolomitika

Domenica grande gara del Trentino MTB una delle più temute la Dolomitica, che dopo la 100 Km dei Forti si presentava con i suoi 82 km e oltre 2900 m di dislivello, la partenza stabilita per le 8.30 del mattino a costretto i biker Pozzolesi a prenotare un alberghetto a Pinzolo, Marco President e zio Margie in una stanza e Thomas, Toro e Guido nell'altra.Dopo una notte addormentato abbracciato al Toro Guido era fresco e pronto per la gara come non mai sentiva nelle sue vene una energia in più incredibile!!!!!Colazione del campione e pronti in griglia dove ci a raggiunto Andrea che ha preferito dormire con la sua bella in un altro albergo"chissà perchè". La giornata non prometteva bene come situazione atmosferica ma alla partenza tutti eravamo convinti che sarebbe andata bene anche perchè per il primo tratto fino alla prima salita cera un pallido sole che tentava di bucare le nuvole, prima salita dove i Pozzolesi hanno impostato il loro ritmo ciò bello tranquillo perchè la salita era lunga una quindicina di Km intervallata da qualche strappo incredibilmente pendente da fare rigorosamente a piedi, non ho visto un ciclista andare su in sella!! Quì il Toro ha abbandonato la gara uno strattone al ginocchio la messo ko ha preferito con la sua solita calma salvaguardare la gamba. Gli altri Pozzolesi sempre avanti ma a questo punto hanno capito che la gara era davvero dura la pioggia aveva cominciato a fare anche scrosci pesanti la temperatura era scesa e per fare i primi 40KM ci sono voluti quasi 3 ore e mezza al bivio Thomas e Guido che erano più avanti non hanno avuto problemi ma gli altri ragazzi sono passati al pelo e dopo il loro passaggio il bivio è stato chiuso. Da qui incominciava il bello 1 ora di salita per arrivare a quota 2300 m del rifugio in cima una visuale sulle dolomiti bellissima peccato che bisognava sbrinarsi le sopraciglia per riuscire a vedere qualcosa, sosta al rifugio obbligatoria con del the caldo e cambio abiti e poi per fortuna un bel pò di discesa sempre intervallata a qualche strappo tanto per non perdere la gamba in salita, arrivati a Pinzolo cera l'ultimo chilometro di salita che dopo tutta quella strada non sembrava nemmeno di farla e finalmente il traguardo!!!!!!