METEO

MTB CHAT

sabato 15 settembre 2012

Fwd: ECCO LA SOUTH GARDA ROAD: SPORT E TERRITORIO AL SERVIZIO DEI CICLISTI

---------- Messaggio inoltrato ----------
Da: "Ufficio Stampa Sport Nature Tour" <press@sportnaturetour.com>
Data: 15/set/2012 13:42
Oggetto: ECCO LA SOUTH GARDA ROAD: SPORT E TERRITORIO AL SERVIZIO DEI CICLISTI
A: <balistamarco@gmail.com>

Il countdown verso la South Garda Road del 29 e 30 settembre è ufficialmente cominciato, con la presentazione in grande stile per la South Garda Road nella sede della Provincia di Brescia. Sport, famiglia, turismo, internazionalità gli ingredienti base che alimentano il successo della granfondo. Ed a Desenzano del Garda si vedono già vetrine addobbate a tema.
 
Brescia (BS) – Il grado di maturità di un evento non si misura solo nel giorno in cui si concretizza, dalla coordinazione dello staff, dalla gestione dei bikers in gara, dal pubblico ai bordi delle strade, ma anche e soprattutto da quanto le istituzioni e di conseguenza il territorio credono nel progetto. E quale miglior modo per testare quanto la South Garda Road ha fatto presa nel cuore delle autorità se non nel giorno della presentazione ufficiale della granfondo di Desenzano del Garda (BS), che ha avuto luogo nel pomeriggio di venerdì 14 settembre nello scenario unico di Palazzo Broletto, e non in una stanza a caso, bensì nella sala consigliare della Provincia di Brescia.


 
A fare le veci di padrone di casa lo stesso presidente della Provincia Daniele Molgora, affiancato dall'Assessore al Turismo ed alla Cultura della Provincia di Brescia Silvia Razzi, dall'Assessore al Commercio, al Turismo ed ai Servizi della Regione Lombardia Margherita Peroni, dal neo sindaco di Desenzano del Garda Rosa Leso accompagnata dall'Assessore allo Sviluppo Economico Valentino Righetti, a cui si sono uniti i tanti ospiti, tra i quali il main sponsor Alberto Fantini, il presidente di Adici Luca Bondioli, gli ex professionisti su strada Andrea Tonti e Claudio Chiappucci, ed ovviamente Tazio Palvarini, deus ex machina dello Sport Nature Tour.
 
I fili conduttori che hanno saputo unire tutte queste personalità sono state le parole sport e turismo, un binomio che ha fatto della South Garda Road una granfondo di livello internazionale, un'accoppiata vincente sottolineata dalle parole di Silvia Razzi: "La South Garda Road è una eccellenza bresciana, è ormai un "brand" capace di dare un qualcosa in più al territorio: permette di riempire alberghi, da visibilità alle unità produttive locali, e da la possibilità di conoscere il territorio anche in un periodo solitamente relegato come fine stagione". La Provincia sarà in prima fila, con una maglia disegnata da Gib Sports recante la dicitura "Una provincia che corre… anche in bicicletta". "Destagionalizzazione" è il termine ripreso da più parti, anche dall'assessore allo svilupp o economico della città di Desenzano Valentino Righetti: "L'obbiettivo è quello di allungare la stagione estiva ed il periodo di vacanza, cosa possibile se riesce a coinvolgere il paese (il concorso per le migliori vetrine è già cominciato e sta riscuotendo un grande successo), e se si riesce a fare sentire agonisti ed amatori parte di questo progetto".


 
La South Garda Road del 29 e 30 settembre prossimo è un'occasione per la città gardesana, lo sa bene il sindaco Rosa Leso: "dire che Desenzano è un'eccellenza non è affatto un'ipocrisia, perché la nostra città mette a disposizione a offerte a 360°, dal turismo sportivo, a quello enoganostromico, alle esperienze rivolte alle famiglie. Tutto questo grazie anche alla sinergia con la Regione Lombardia ed alla Provincia di Brescia". Una sinergia che va avanti anche con la benedizione dell'Assessore Regionale ai servizi della Regione Lombardia Margherita Peroni, che sottolinea l'importanza del rapporto tra le istituzioni, realtà locali e società, con un obbiettivo ben precisio: "Solo se si pedala tutti insieme si può valorizzare un territorio: dobbiamo riuscire a rendere competitivo un territorio, è l'unico modo è quello di far vivere al turista delle emozioni, per questo il binomio turismo più sport è assolutamente vincente".



L'invito della Peroni alle amministrazioni locali è quello di promuovere e valorizzare il lavoro delle associazioni come lo Sport Nature Tour, un invito colto dal presidente della Provincia di Brescia Daniele Molgora. "Il turismo sportivo per la nostra giunta ha una grande voce in capitolo, e una granfondo come la South Garda Road va a completare l'immagine sportiva e turistica della nostra provincia, inserendosi perfettamente nel mosaico che la provincia ha disegnato. Il percorso stesso, che attraversa 24 comuni, oltre che essere molto vario offe panorami e scorsi di grande livello del nostro territorio". Panorami che i presenti hanno potuto ammirare già nel video realizzato da Alcamedia, un concentrato di tutto ciò che il basso garda può offrire agli sportivi.
 
24 comuni dicevamo, attraversati da tre differenti percorsi, il corto di 60 per 340 metri di dislivello, il medio di 102 km con 750 metri di dislivello, ed il lungo di 130 con 1475 metri di dislivello. "Devo ancora decidere quale affrontare", è la risposta di Claudio Chiappucci, vincitore di una Milano Sanremo e più volte protagonista al Giro d'Italia ed al Tour de France, alla incalzante domanda dello speaker Fabio Balbi. "Il medio!", non ha dubbi Andrea Tonti, 4 volte maglia azzurra ai mondiali in linea. Il corridore marchigiano sarà a Desenzano anche in veste di responsabile della Bike Division, agenzia con la quale è impegnato nella promozione delle granfondo italiane all'estero e di quelle straniere in Italia, e che ha scelto la South Garda Road "proprio perché è una di quelle granfondo internazio nali che stanno mostrando una grande voglia di crescere".
 
Tra gli ospiti alla presentazione non poteva mancare Alberto Fantini, che con la sua azienda, la Fantini srl, leader mondiale nella produzione di macchine agricole, supporta l'evento, insieme a Luca Bondioli, presidente di Adici, che regalerà a tutti gli iscritti un capo tecnico di assoluto valore, con oltre il 90% dell'innovativa fibra Dryarn.
 
Saluto finale del patron di Sport Nature Tour Tazio Palvarini, che non manca di salutare e ringraziare le oltre 600 persone coinvolte nella buona riuscita dell'evento, tra le quali anche OTC, una garanzia nel sistema di cronometraggio, rappresentata in Palazzo Broletto da Massimiliano Martinelli. "Sono molto tranquillo, perché grazie alla collaborazione con le istituzioni, ed agli sponsor, ed al mio staff stiamo facendo un ottimo lavoro. Abbiamo sotto controllo tutto meno una cosa: il meteo". Ma si sa, il buon lavoro viene sempre ripagato, e siamo sicuri che anche madre natura saprà riconoscerlo.
 
Foto di Luca Guarneri
 
Sport Nature Tour
Powered by WebHat Newsletter