METEO

MTB CHAT

mercoledì 8 giugno 2011

Foto e commenti della Lessinia.........LA CRONACA DI GUIDO

Hai voluto fare la Marathon?




Nonostante le previsioni meteo avverse la giornata si è indirizzata nella direzione giusta da subito, tempo un po’ incerto ma la temuta pioggia non è arrivata. Dopo aver parcheggiato le auto in una improbabile via ghiaiosa e con una pendenza del 18% simile al Barbotto abbiamo sfoderato le nostre bici “novità”, io con la specialized da 29, il Toro con la sua Nimer sempre da 29 e l’immancabile Afrojet con la sua nuova 29 (non mi ricordo più la marca ho ancora l’ossigenazione del cervello debole), chiudevano il gruppo Marco con la scott sistemata la sera prima con un paio di martellate e un po’ di scoch (l’uscita il giorno prima per vedere se la bici era apposto per la gara aveva creato gravissimi danni al cambio) e Thomas anche lui con qualche problemino ai pedali. La gara inizia con tranquillità anche perché è subito salita, ok Afro non l’abbiamo più visto dopo i botti del cannone che dava il via; si affrontano un po’ di ingorghi dovuti ad un buon numero di partecipanti, poi nell’affrontare una brutta discesa ciotolata e molto scivolosa ho deciso di mettere alla prova l’effettiva validità della 29 e come si dice l’ho lasciata andare, poi anche in salita ho detto…perché no!!! Tiriamoci un po’ dentro e così ho staccato i miei tre compagni, il percorso prevedeva il giro corto di circa un 40 km per chi voleva fare la marathon a pochi km dal traquardo si trovava il bivio, fino a quel momento il percorso era stato molto pedalabile e vario così come d’accordo con i compagni di squadra, e a questo punto sottolineo COMPAGNI DI SQUADRA, giro per la marathon non immaginando però che la strada cambiava decisamente stile, salite davvero dure e accidentate, discese bagnate e scivolose massi a volontà, caspita davvero dura ho dovuto raschiare il fondo per trovare le energie per arrivare alla fine. L’arrivo prevedeva un paio di km davvero duri dove i denti del pignone non bastavano mai, la stanchezza ti crepava le ginocchia e tra le piante mi vedo spuntare i tre dell’ave Maria, Toro,Thomas e Marco che siccome al passaggio del bivio hanno visto tre goccie d’acqua e POVERINI erano stanchi hanno deciso di fare il corto!!!!! Merdeeee!!!!!!! Non importa dopo 4.42 posizione assoluta 95/162 sono arrivato al traguardo orgoglioso della mia Marathon dolore,sudore e fatica come sempre non si molla mai. Afro a stampato un ottimo 4.06 nonostante una caduta e una sbucciata di ginocchia.



Ovviamente tira tira e succede quello che si vede nella foto sosta lungo la strada per far passare un crampo partito in pieno tornante!!!!!! Ciao a tutti